Eleonora de Conciliis (Napoli 1969) insegna Filosofia e Storia nei licei statali e ha conseguito l’abilitazione all’insegnamento di Filosofia Morale (II fascia); dal 1998 al 2007 ha svolto attività di ricerca nelle Università di Napoli “Federico II” e di Salerno; dal 2005 al 2017 ha collaborato con l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, dove ha tenuto diversi seminari; dal 2015 al 2018 ha insegnato Narratologia e Linguistica presso la Scuola Sperimentale per la Formazione alla Psicoterapia e alla Ricerca nel campo delle Scienze Umane applicate dell’Asl Napoli 1; dal 2002 al 2014 è stata caporedattrice della rivista Kainos (www.kainos-portale.com) e dal 2014 è caporedattrice della rivista Kaiak. A Philosophical Journey, che ha contribuito a fondare. Ha pubblicato monografie su Kafka, Simmel e Benjamin; insieme a Hartmut Retzlaff ha curato l’edizione italiana della Clavis fichteana seu leibgeberiana di Jean Paul (Cronopio 2003); oltre che sul rapporto tra filosofia e letteratura, i suoi interessi di ricerca vertono sulle variazioni storiche del processo di soggettivazione, a partire da Foucault. Ha pubblicato saggi e articoli su Kafka, Canetti, Bourdieu, Baudrillard, Foucault e Sloterdijk, nonché i volumi Il lusso della differenza. Ipotesi sul processo di soggettivazione (Filema 2006); Pensami, stupido! La filosofia come terapia dell’idiozia e Il potere della comparazione. Un gioco sociologico (Mimesis 2008 e 2012); Che cosa significa insegnare? e Psychonet (Cronopio 2014 e 2016); Nostra Signora Filosofia. Sul divenire donna del pensiero (Orthotes 2019).