Luca Scafoglio insegna Filosofia e Storia presso il Liceo Statale Ettore Majorana di Pozzuoli (Na) e svolge attività di ricerca presso l’Università di Salerno. Ha conseguito l’abilitazione nazionale per la seconda fascia in Filosofia morale (dal 2014), Filosofia teoretica e Storia della filosofia (dal 2018).

Principale oggetto dei suoi studi sono gli autori della teoria critica, cui ha dedicato numerosi articoli e due monografie, Forme della dialettica. Herbert Marcuse e l’idea di teoria critica (Manifestolibri, Roma 2009) e La merce e il mito. Su Adorno e la teoria critica (Manifestolibri, Roma, 2013). Ha curato l’edizione italiana degli inediti di Max Horkheimer, Il potere della produzione (Paparo, Napoli 2013) e di Herbert Marcuse, Sulla dialettica. Materiali di Alpbach (in “Shift”, Mimesis, Milano 2019). Ha inoltre esplorato il tema delle forme della vita della modernità matura in Simmel, Jaspers e Collingwood. Fa parte del comitato scientifico-editoriale di “Shift. International Journal of Philosophical Studies”. I suoi saggi più recenti discutono elementi di economia della vita tra Adorno e Hayek (Cooperare e competere. Hayek e i problemi dell’ordine non programmato, in “Storia Antropologia e Scienze del Linguaggio”, 32/2017) e il feticismo tra merce e soggettività, attorno alle figure dell’onirico e dell’immagine (“Dirigere i sogni”. Hervey de Saint-Denys e il feticismo, in “Rivista di filosofia Neo-Scolastica”, 110/2018).