Ecologia.

Teoria, natura, politica

a cura di Igor Pelgreffi

 

L’emergenza ecologica è un segno caratterizzante della nostra epoca, forse il più caratterizzante. La parola ecologia è orami entrata stabilmente nel dibattito culturale, benché nel suo uso si registri spesso un’aderenza acritica a forme discorsive stereotipate. Il presente volume, frutto di un lavoro collettivo di studio, svoltosi in forma seminariale presso l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli, intende offrire un approfondimento delle diverse dimensioni del concetto di ecologia. Ragionando sulle premesse teoriche di tale concetto, se ne evidenzia la portata problematica in termini filosofici, ma anche storici, antropologici e politici, con particolare riferimento al pensiero del Novecento. Contributi di Sara Baranzoni, Vincenzo Cuomo, Manlio Iofrida, Orazio Irrera, Emanuele Leonardi, Roberto Marchesini, Valerio Nitrato Izzo, Marco Pavanini, Igor Pelgreffi, Tiziano Possamai, Enrico Schirò, Paolo Vignola.


Igor Pelgreffi insegna Etica e filosofia della persona presso l’Università di Verona ed è docente nella scuola secondaria superiore a Bologna. È membro del Centro di ricerca “Tiresia” e di “Officine Filosofiche”, e redattore delle riviste “Kaiak”, “Lo sguardo” e “Azimuth”. La sua ricerca verte sulle relazioni tra filosofia, scrittura e corpo, entro una ricognizione delle forme espressive del “filosofico” in epoca contemporanea. Attualmente lavora sulla questione dell’automatismo. Tra i suoi libri: Slavoj Žižek (2014), Scrittura e filosofia (2014), La scrittura dell’autos (2015), Il filosofo e il suo schermo. Video-interviste confessioni monologhi (2016), Derrida chi? Un ritratto, tredici interviste (2017), Filosofia dell’automatismo. Verso un’etica della corporeità (2018).