Arti e tecniche nel Novecento.

Studi per Mario Costa

a cura di Vincenzo Cuomo e Igor Pelgreffi

ISBN 978-88-92649-70-5  € 20,00 Youcanprint

Il volume raccoglie quindici saggi sulle molteplici relazioni tra le tecniche e le arti nel Novecento, a partire dal pensiero di Mario Costa, in occasione dei suoi ottant’anni.

Pioniere in Italia degli studi di estetica dei media, nonché di quelli relativi alla filosofia della tecnica, Mario Costa è stato professore ordinario di Estetica all’Università di Salerno ed è noto a livello internazionale soprattutto per il suo libro Il sublime tecnologico (Salerno, 1990; Roma 1998).

Saggi di: Roberto Barbanti, Maurizio Bolognini, Vincenzo Cuomo, Matteo D’Ambrosio, Diana Danelli, Paolo D’Angelo, Alice de Carvalho Lino, Derrick de Kerkhove, Roberto Diodato, Filippo Fimiani, Fred Forest, Fabio Galadini, Dario Giugliano, Giuseppe O. Longo, Aldo Marroni, Carla Subrizi.

Con un disegno di Gianfranco Baruchello.  

I curatori:

Vincenzo Cuomo, è direttore di Kaiak. A Philosophical Journey (www.kaiak-pj.it) e docente di filosofia nei Licei. Attualmente docente a contratto di “Teoria e storia dei media” presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli, si interessa prevalentemente di estetica dei media e di filosofia della tecnica. Tra i suoi ultimi libri: C’è dell’io in questo mondo? Per un’estetica non simbolica (Roma 2012) e Eccitazioni mediali. Forme di vita e poetiche non simboliche (Tricase 2014).

Igor Pelgreffi, insegna a contratto Etica e filosofia della persona all’Università di Verona ed è docente nelle scuole superiori a Bologna. È redattore di Kaiak. A Philosophical Journey e di Officine Filosofiche. Tra le sue ultime pubblicazioni: Il filosofo e il suo schermo. Video-interviste confessioni monologhi (2016, curatela), La scrittura dell’autos. Derrida e l’autobiografia (2015) e il saggio Automatismo critico (“aut aut”, 2015).